John Coltrane - Giant Steps

John Coltrane - Giant Steps
Codice: CAN-MA016
Genere Jazz
Registrazione Analogica
Anno 1960
Durata 38 minuti
Sorgente 2 Track - Atlantic

Giant Steps, album di debutto di John Coltrane, rappresenta una delle punte massime dell'hard bop. Le registrazioni avvengono in due momenti differenti con due diversi quartetti.
Iniziano ai primi di maggio del 1959 con un paio di sessioni dove Coltrane suona con Tommy Flanagan al pianoforte, Art Taylor alla batteria e Paul Chambers al contrabbasso; quest'ultimo, come Coltrane, suonerà in ogni sessione. La seconda parte di registrazione avviene nel dicembre dello stesso anno con Wynton Kelly al Pianoforte e Jimmy Cobb alla batteria direttamente dalle sessions di ôKind of Blue".Tutti i sette stupendi pezzi sono composizioni di Coltrane stesso, e al centro di queste registrazioni c'è il fuoco dei suoi assoli di sax-tenore, il titolo stesso dell'album si riferisce a grandi salti che indicano una progressione da cui non si torna indietro. Con questo album, Coltrane, inizia a intrapprendere la strada di un jazz accentrato su assoli che culminerà in uno stile frenetico che il giornalista jazz Ira Gitler definirà "sheets of sound".
John William Coltrane nasce a Hamlet il 23 settembre 1926 e muore precocemente a New York il 17 luglio 1967; è stato tra i più grandi sassofonisti della storia del jazz e tra i capisaldi del genere (in particolare di quello modale) degli anni sessanta influenzando numerosi musicisti che lo seguirono. Con il suo contributo si chiude il periodo del bop e inizia quello del free jazz. Riceve numerosi premi e onorificenze postume tra cui la canonizzazione da parte della African Orthodox Church con il nome di Saint John William Coltrane. La chiesa di San Francisco a lui dedicata, la Saint John William Coltrane African Orthodox Church, utilizza musiche e preghiere di Coltrane nella propria liturgia.